Attualità e Notizie

Cinquecento ticinesi si apprestano a raggiungere Lourdes
inserito il 19.08.2017

Nella valigia la speranza e tanta gioia di incontrarsi

È tutto pronto: già oggi coloro che hanno scelto di viaggiare in torpedone partiranno. Domani sarà la volta del treno speciale. Da lunedì inizieranno le celebrazioni. Presiede il pellegrinaggio il Vescovo Monsignor Valerio Lazzeri.

Just place an order online, you can buy best Rolex fake watches uk for sale conveniently and efficiently.

E finalmente si parte. Già oggi alcuni pellegrini, quelli che hanno deciso di affrontare la trasferta in torpedone, punteranno diritto verso Lourdes. Una sosta per la notte e poi l’arrivo domani in serata. Il gruppo più importante è però quello che si metterà... in marcia con il treno speciale: l’appuntamento alle stazioni di Chiasso, Mendrisio, Lugano, Bellinzona, Biasca e Airolo è per domani (a lato gli orari esatti di partenza). Un popolo in cammino; una lunga carovana di esperienze e vissuti differenti, che nell’anelito di raggiungere la Madonna e i luoghi in cui è apparsa alla giovane Bernardette trovano un unico denominatore.

Un’aspettativa che sale in queste ultime ore prima della partenza: la valigia da preparare, gli euro da cambiare, gli ultimi controlli sugli effetti personali. Cose comuni,come alla vigilia di ogni partenza, di ogni vacanza. Ma questa volta, assieme al bagaglio degli indumenti, a Lourdes portiamo anche la nostra fede, le nostre speranze, le nostre debolezze, le nostre paure e, soprattutto, la gioia di incontrarci, di vivere un’esperienza di comunione vera. Quell’incontro tra persone che ci rende ricchi, che ci dà speranza nella vita, certezza nella quotidianità.

Un viaggio emozionante, che unisce i nostri ammalati con chi si occuperà di loro. Uno scambio reciproco e alla fine, al ritorno, come sempre accade, tutti si rientrerà più ricchi.

A presiedere il Pellegrinaggio, che quest’anno è il 60° della Diocesi di Lugano e il 19° della Svizzera italiana, sarà ancora una volta il nostro vescovo, monsignor Valerio Lazzeri. Anche per lui, cosi come per tutti i sacerdoti che parteciperanno, si tratta di una settimana speciale, di intima comunione con i suoi fedeli: giovani, adulti, anziani, ammalati, uomini e donne. Una settimana che avvicina, che coinvolge, che pone tutti di fronte al mistero della Vita.

Un programma intenso
L’avvio delle celebrazioni a Lourdes verrà dato lunedì pomeriggio alle 14.30 con il rosario meditato dagli scout alla Prairie (sull’altro lato del fiume di fronte alla Grotta), ma sarà la Messa delle 16.30 nella Basilica del Santo Rosario a decretare l’inizio vero in comune. E poi tutti i giorni il programma prevede sempre molti incontri. Ne citiamo solo alcuni: martedì, dopo la via Crucis per i malati, la Messa alle 14.30 con il Sacramento dell’Unzione dei malati nella Basilica di S. Pio X. Alla sera, poi, la processione con i flambeaux. Mercoledì alle 6.30 la Via Crucis per gli ammalati e al pomeriggio alle 15.30 nella Sala Giovanni XXIII la catechesi di Mons. Vescovo. Alla sera alle 21 la processione mariana. Giovedì, tra i tanti incontri, segnalo alle 9.45 la visita dei luoghi di S. Bernardette per i pellegrini. Venerdì alle 6 la Messa conclusiva per i pellegrini giunti a Lourdes in bus e in aereo e alle 8 l’ultima Messa per malati e pellegrini del treno.

Saremo circa 500 quest’anno. Cinquecento ticinesi e svizzero italiani che porteranno nel loro cuore anche tutti i loro parenti e i loro amici davanti alla statua di Maria.

(di Gianmaria Pusterla, articolo tratto dal GdP del 19.08.2017)

Swiss high quality uk replica watches are worth having with cheap price for men and women.
You can buy 1:1 swiss cheap replica breitling watches online store.



Home
Chi Siamo Calendario
Attualità e Notizie
Galleria Fotografica Downloads
Contatti
Links